Foto della testata
Home » Archeostoria » Siti Archeologici

Fontana di Mezzomonte

Esperimenti di acqua pubblica

La fontana è costituita da una vasca che attualmente, dopo gli interventi di restauro realizzati nel XVIII secolo, presenta una forma semi-ellittica. Il profilo originale tuttavia, come ipotizza il Lugli, pare fosse a "ferro di Cavallo".
La tecnica edilizia, che sempre il Lugli associa all'epoca domizianea grazie al confronto con le murature della Villa di Domiziano, è un'opera reticolata policroma, realizzata con cubilia di calcare alternati a cubilia di tufo, nella quale si vedono ricorsi di laterizio e catene angolari nello stesso materiale.

Non è determinabile se la sorgente fosse di fessura o trabocco, tuttavia la tecnica di captazione, scavo e creazione di ambiente stagno di raccolta, risulta essere estremamente comune prima della nascita delle pompe di sollevamento.

Proprio negli anni '40 una pompa di sollevamento venne realizzata a pochi metri dalla sorgente, sostituendo l'antica opera e incanalandone il flusso verso S. Felice Circeo.

La sorgente di Mezzomonte, che sfociava in una canaletta sul margine ovest della struttura, doveva inizialmente alimentare l'insediamento sorto tra Torre Paola e Cala dei Pescatori, arrivando forse anche a rifornire la prima fase di quella che sarebbe divenuta poi la sontuosa Villa di Domiziano.

Per informazioni sulle modalità di accesso scrivere a archeoparcocirceo@libero.it

2017 © Parco Nazionale del Circeo
Via Carlo Alberto, 188 - 04016 Sabaudia (LT)
Tel 0773/512240 - Fax 0773/512241
E-mail: segreteria@parcocirceo.it - Posta certificata
URP
Privacy
Note legali
Elenco siti tematici
Netpartner: Parks.it