Foto della testata
Home » Archeostoria

La Ricerca

Unione è valorizzazione

L'ampia diffusione e l'estesa importanza del patrimonio archeologico del Parco Nazionale del Circeo, nonché il suo insistere su aree naturalistiche di pregio hanno portato alla definizione di un Protocollo di Intesa tra la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, l'Ente Parco Nazionale del Circeo, il Corpo Forestale dello Stato e l'Università di Roma "La Sapienza".

Questo Protocollo nasce dalla volontà di sviluppare un'azione sinergica delle diverse amministrazioni interessate al fine di ottimizzare la conoscenza e la valorizzazione dei beni tutelati nel territorio del Parco Nazionale del Circeo..

Il recupero e la valorizzazione dei beni archeologici in un'area naturale protetta non consiste, infatti, solo nel recupero del monumento, ma deve far parte di una più ampia attività di recupero connessa alla natura stessa del territorio.

Il misurarsi con questo ordine di problematiche ha portato a definire aspetti di convergenza e divergenza tra sostenibilità ecologica e sostenibilità archeologica. Se infatti in alcuni casi i fattori di pressione sono gli stessi (inquinamento atmosferico, pressione edilizia, carico dei visitatori), gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza risultano il più delle volte assai differenti.

Proprio attraverso la collaborazione si verrà a definire una metodologia di intervento flessibile che favorisca la riconnessione del territorio con il suo passato.

Il Protocollo di Intesa offre una lista dei siti dove l'approfondimento della ricerca risulta prioritario:

  • Complesso archeologico Villa di Domiziano
  • Complesso archeologico della Casarina
  • Terme romane in località Torre Paola
  • Peschiera di Lucullo
  • Area archeologica "Ad Turres Albas" in località Rio Martino
  • Canale romano in località Torre Paola 
  • Ara di Circe 
  • Iscrizione sul Promontorio di Venere 
  • Sepolcri della Via Severiana
  • Villa dei Quattro Venti 
  • Fonte di Lucullo
  • Grotta Guattari
  • Altre Grotte del Promontorio

L' Università di Roma "La Sapienza", Dipartimento di Scienze Storiche, Archeologiche ed Antropologiche dell'Antichità, Sezione Topografia Antica, in accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, con l'Ente Parco Nazionale del Circeo e con il Corpo Forestale dello Stato, ha cominciato, già dal 2008, un'intensa attività di ricerca (Coordinatore dott. R.Righi, dir. scientifico Prof. A.M.Jaia, dir. tecnico dott. D.Ronchi) volta alla realizzazione di ricognizioni, rilievi con stazione totale e GPS, elaborati 3D e studio dei materiali. Tali studi e approfondimenti tematici saranno finalizzati alla definizione di progetti di valorizzazione, conservazione ed estensione degli scavi.

PDF Protocollo intesa archeo
Il vecchio monastero di Zannone
(foto di PN Circeo)
2017 © Parco Nazionale del Circeo
Via Carlo Alberto, 188 - 04016 Sabaudia (LT)
Tel 0773/512240 - Fax 0773/512241
E-mail: segreteria@parcocirceo.it - Posta certificata
URP
Privacy
Note legali
Elenco siti tematici
Netpartner: Parks.it